Impresso nel silenzio

Impresso nel silenzio diffuso, la notte inattesa, resta respirando profumo, persi riferimenti dell’umano, seppi la stolta audacia dell’animo, l’anelito improbabile della sosta, la lucida follia di passeggi nel nulla. Spuntato dall’ombra, il tempio, terrazze offerte al mare, palafitte, sorrette tra roccia e foresta, si confusero a tronchi di Jaca. Stretto…