I 4 RICONOSCIMENTI

Distesa/o supina/o, seduta/o con la colonna vertebrale dritta, o in
posizione eretta con piedi ben piantati e le ginocchia piegate, chiudi gli occhi e dirigi la tua attenzione alla massa corporea, la materia di cui sei fatta/o, la terra che è in te. Ti rendi conto che pesa.
Tutto ciò che è pesante in te va giù, esattamente come la terra. Riconosci l’atteggiamento giusto per lasciare andare giù ciò che è pesante
Dirigi poi la tua attenzione al respiro e a tutto ciò che è leggero, l’aria che è in te. Ti rendi conto che mentre ciò che è pesante pesa, ciò che è leggero sale, esattamente come l’aria. Riconosci l’atteggiamento giusto per lasciare andare su ciò che è leggero.
Dirigi poi la tua attenzione alle tue sensazioni interiori e a tutto ciò che si muove dentro te, l’acqua che è in te scorre. Ti rendi conto che mentre ciò che è pesante pesa, ciò che è leggero sale, ciò che è vivo si muove esattamente come l’acqua. Riconosci l’atteggiamento giusto per lasciare scorrere ciò che è fluido.
Dirigi poi l’attenzione all’osservatore che è in te, il fuoco dell’osservazione. Ti rendi conto dell’atteggiamento giusto per restare e osservare il pesante pesare, il leggero salire, il fluido scorrere. Forse a questo punto la tua mente si chiederà: ma non può essere tutto così semplice. Tu allora rispondile di avere fiducia in ciò che sta sperimentando e invitala ad avere il coraggio della semplicità e ricordale: ciò che è naturale è semplice.

Leave a Reply

Your email address will not be published.