Cosa succede a Yarmouk?

Cosa succede a Yarmouk?
“Per sapere cosa sta succedendo a Yarmouk, interrompete l’elettricità, l’acqua, il riscaldamento, mangiate una volta al giorno, vivete nell’oscurità e riscaldatavi al fuoco di un falò”, così uno dei residenti del campo profughi palestinesi di Yarmouk in Siria vicino a Damasco. Una situazione che un funzionario dell’Onu descrive come “al di là del disumano”.
Al cospetto del disastro e dell’abbruttimento potremmo chiedere come racconta l’aneddoto del missionario in Africa: Signore fai qualcosa, allora  potremmo avvertire la risposta. Io ho fatto qualcosa, ho fatto te.
Le armi della guerra da qualsiasi parte vengano usate, lasciano alle spalle morte e distruzione, l’alito di una cultura  transpersonale diffonde il germe della condivisione, del dialogo, della compassione.
Ma un atteggiamento transpersonale non può essere scelto come atto di volontà, non richiede né consente adesioni ideologiche, il suo seme  si sviluppa giorno dopo giorno nel cuore di chi lo coltiva, lo nutre e lo cura amorevolmente.
Tribù disperse, eroi in viaggio, sognatori, contadini dell’anima, donne e uomini di buona volontà, con Feeding the Soul, compiono un passo concreto, si trovano per testimoniare un salto di coscienza, una rivoluzione transpersonale che non si compie nelle piazze ma nell’anima di chiunque  si ritenga pronto a rispondere alla chiamata della propria vera natura, “al di là del personale, al di là della piccola donna e del piccolo uomo che ci abita”.
What is going on in Yarmouk ?
In order to understand what is going on in Yarmouk turn off the power, the water, the heating, eat once a day, live in the darkness and warm up standing in front of a fire or bonfire, says one of the residents at the Palestinian refugee camp of Yarmouk in Siria close to Damasco. This situation is described by an ONU official as beyond inhuman.
In the presence of such disaster and brutalization we could ask: Lord, do something!and we could sense the answer  I did something, I made you– As the anecdote of the missionary in Africa says.
The guns of the war are used everywhere leaving behind death and destruction. The breath of  transpersonal culture spreads the seeds of  sharing, dialogue, compassion.
But a transpersonal attitude cant be chosen as an act of will, it doesnt require nor allow ideological accessions, its seed develops day after day in the heart of those who coltivate it, nourish it and cherish it lovingly.
Dispersed tribes, traveling heroes, dreamers, farmers of the soul, women and men of good will, through Feeding The Soul make a concrete step, come together to witness a leap of conscience, a transpersonal revolution that doesnt happen in the squares but in the soul of anyone who finds feels ready to answer to the call of his/her own true nature, beyond the personal, beyond the little man and little woman who lives inside of ourselves.

Leave a Reply

Your email address will not be published.