Bentornato a casa

Ti ho visto palpitare un silenzio gravido
Inumidire il sole
Con l’effervescente sorso dell’apprensione
Umana, riservata apprensione.
Hai danzato il profumo scintillante
Della tua presenza nel cuore

Hai sorriso l’incandescenza sottovoce
Di trovare il tuo posto
Ignaro
Della benevolenza con la quale gli Dei ti sussurrano il cielo.
Chiunque tu sia,
hai compiuto il tuo dovere

Ti auspico
Saltellare un fervore allegro
Mentre sulla strada verso casa
Ti accorgi di esserci sempre stato.

Pier Luigi Lattuada

Leave a Reply

Your email address will not be published.